Storie di vita in palestra – 4

2 cm.
2 cm ed 1 kg, per essere precisa. Questo è quello che ho perso a distanza di un mese dall’inizio del mio percorso con il personal trainer.
Praticamente da un anno a questa parte, ho tenuto sotto controllo il mio peso ogni settimana, pesandomi in un giorno specifico ad una specifica ora e segnando tutto. Le misure, invece, non le ho mai prese in considerazione. Quando ho iniziato con il personal trainer, mi ha chiesto di segnargli su un foglio misure varie e peso. Il foglio lo avrebbe tenuto lui, io per un mese non avrei dovuto controllare nulla e poi avremmo visto insieme. Mi aveva avvisata: sarei potuta aumentare anzichè diminuire, sia nelle misure che nel peso, questo perchè la massa muscolare pesa più della massa grassa e perchè in un certo senso è più voluminosa. Ed invece no: 2 cm in meno sul mio corpo, 1 kg in meno sulla bilancia. Roba che se me lo avessero detto un anno fa, avrei riso in faccia a chiunque. E invece ora eccomi qua, ai miei minimi storici, che oscillo fra una 46 e una 44, che quasi mi viene da piangere se ci penso. Quando ho iniziato la mia dieta un anno fa, mai, mai e poi mai pensavo di poter arrivare a tanto. Pensavo che mangiare di meno e salutare fosse una delle cose più difficili che la vita mi potesse chiedere, che mai avrei potuto dedicare più di 2 ore alla settimana di attività fisica, che mai avrei visto il mio corpo entrare in certe taglie. Della serie “si fa quel che si può, e so che più di questo non posso”. E invece la vita ci stupisce sempre. Ma più che la vita, siamo noi a stupire più di tutti e tutto noi stessi. Ed è forse la cosa più bella, rendersi conto di quanto possiamo ottenere se solo lo vogliamo… Ma tutto ha un prezzo. E non parlo del costo del personal trainer, nè del tempo che decidi di dedicare all’attività fisica (e che quindi levi ad altro), tanto meno la fatica ed il sudore. No, niente di tutto ciò. Il prezzo da pagare sta nella perdita di qualcosa, qualcosa di ben chiaro: le tette. Quando decidiamo di iniziare una dieta o una particolare attività fisica mirata al nostro dimagrimento, noi donne dovremmo sottoscrivere un’assicurazione per le tette. Ebbene si, i 2 cm persi nel primo mese di attività, sono stati ben distribuiti in tutto il corpo (segnale che stai lavorando bene), ma ahimè, potete immaginare come ci si possa sentire con due strati di tette in meno. Sono sempre stata proporzionata, mai in maniera eccessiva, nè per un verso nè per l’altro. Mi sono sempre piaciuta dalla vita in su, levando magari quello strato di grasso morbidoso sulle braccia. Ma il mio seno mi è sempre piaciuto per quello che era, quello che ora, invece, non è più. “Amen”, penso. Dove non arriva la forza di volontà, arrivano i push up e volendo la chirurgia (cosa che, sia chiaro, non rientra nelle mie ipotesi). E vabbè, alla fine ci sta. Ci sta che non solo ti devi fare il mazzo, sborsare soldi, sudare anche l’anima, impiegare tempo ed energie, ma devi anche dare via una parte di te, del tuo corpo.
C’est la vie. “Une vie del caz”, penso certe volte. Ma che ce volemo fa??
Chi bella vuol apparire, un pò deve soffrire…
E va bene così, davvero. Con un pò di tette in meno, i muscoli più tosti e sapere che se vuoi, puoi.
 

751

 

Stay tuned.

By | 2016-10-17T16:40:09+00:00 marzo 20th, 2014|Sport|12 Comments

12 Comments

  1. Anonimo marzo 20, 2014 at 3:09 pm - Reply

    Dajeeeeeeeee cazzooooooooo

    • Lulu marzo 24, 2014 at 4:16 pm - Reply

      Dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  2. Fabiola Tinelli marzo 20, 2014 at 5:10 pm - Reply

    Ahah, una vie del caz mi è piaciuta proprio! Dai coraggio, vedrai che ne varrà la pena! Certo che è proprio un'ingiustizia, lo penso sempre anche io, ma piuttosto non può andare via un po' di pancia in più? Bah!

    • Lulu marzo 24, 2014 at 4:17 pm - Reply

      Si davvero! Non è giustoooooooo!!!!

  3. Enrica Pressanto marzo 20, 2014 at 5:48 pm - Reply

    Io sono in dieta da ormai un mese e mezzo, ho iniziato nel frattempo anche a correre e sto progredendo con non poco orgoglio 😛 La dieta è tutta mia, ovvero ho tolto pane e pasta carne rossa e dolci…tutto le cose che pensavo potessero dare un po' di soddisfazione. Mangio principalmente finocchi e insalata, mi porto la mela come merenda in ufficio…e sopresa sto bene!. Credevo sarebbe stata dura e invece non lo è stato più di tanto. Forse perchè mentalmente ero convinta come poche altre volte nella vita e quindi sto andando avanti per la mia strada… Mi sento più leggera, anche perchè in effetti di chili ne sto perdendo, e questo mi spinge ad andare sempre più avanti senza (almeno per ora) sgarrare e concedermi cose che mi sono imposta di non potere mangiare….e quanto seno per ora non ho notato grosse perdite, da domani mi misuro 😛

    • Lulu marzo 24, 2014 at 4:21 pm - Reply

      Sono contenta per te e per il tuo seno! Quando ho iniziato un anno fa con la dieta ero determinata anche io e non nascondo che ci sono stati momenti in cui essere forte l'ho visto come un grande sacrificio, perchè a me è sempre piaciuto mangiare e mangiare in un certo modo. Ma ci si abitua a tutto, anche alla mancanza del pane e della pasta, i miei amori senza fine. E quando ti rendi conto che ce la stai facendo, ti senti ancora più invogliata a continuare e a non mollare!
      Un bacione!

  4. RocknGiu marzo 20, 2014 at 6:03 pm - Reply

    intanto ti faccio come al solito i complimenti per la forza e la costanza che hai, poi.. hahahah!!! nel mio piccolo, vd nella mia prima, ti capisco, appena dimagrisco: ops, piatta come una tavola!!!! 😀

    • Lulu marzo 24, 2014 at 4:21 pm - Reply

      Che amarezza Giù! CHE AMAREZZA!

  5. Ire B marzo 22, 2014 at 4:53 pm - Reply

    Ciao! Ti aspetta un premio nel mio blog, passa a vedere!
    http://iremymakeup.blogspot.it/2014/03/liebster-award.html
    Baci :*

  6. RamIntricati marzo 31, 2014 at 5:27 pm - Reply

    Sei bella sempre, anche con due strati di tette in meno. Eri bella prima e lo sei ora… La differenza sta nei tuoi occhi.

    • Lulu marzo 31, 2014 at 8:17 pm - Reply

      Non mi far piangere in questi post dove faccio la coattella di borgata! AHAHAHAH!
      Smack <3

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.