March Playlist

 Anche marzo volge al termine, con una fretta e allo stesso tempo una lentezza dalla difficile comprensione. Vi capita mai di rendervi conto che il tempo stia correndo ad una velocità inarrestabile ma allo stesso tempo vivete con la sensazione che proprio quel tempo non passi mai? A me si… Comunque: un altro mese volge al termine, e quindi una nuova playlist ci aspetta!
1100

Sia torna nelle radio italiane con un nuovo brano che a mio parere non è male, anzi. Il video vede la stessa bambina che ballava (in maniera tanto egregia quanto inquietante) nel video di Chandelier, questa volta però dentro una gabbia e con il bel Shia LaBeouf. Sempre lo stesso video ha creato non poco scalpore, poichè a detta di molti il messaggio è facilmente equivocabile e rimanderebbe addirittura ad atti di pedofilia (lui balla a torso nudo, lei con un body color carne). La cantante ha messo tutto a tacere tramite il suo profilo Twitter, scusandosi con chi si è sentito offeso e spiegando che i due rappresentano bene due stati d’animo in conflitto fra loro.

Sia – Elastic Heart
Il caro vecchio Pitbull non tradisce mai. Nonostante rimanga in me la voglia (e la curiosità) di riuscire a sentire una canzone dove sia solo lui a cantare, senza la presenza di altri, anche questa volta ha fatto centro. Lasciando stare il video, che non è nemmeno brutto, ma che come sempre presenta un livello di femminilità tale da farmi sentire sempre un schifo (specie perchè il momento in cui guardo i video è sempre quello in cui arranco sul tapis roulant, dove di femminile mi rimane solo il nome), la melodia mi porta con la testa verso l’estate. E la voglia di shakerare spalle e fondo schiena prende in un attimo!
Pitbull – FireBall ft. John Ryan
Rimaniamo in tema di voglia d’estate e di buon sound. La canzone non è nuovissima (così come le precedenti), ma in Italia non è da molto che si sente. Il testo è di per se carino, anche se non ci trovo nulla di particolare, quello che più mi piace è il ritmo della canzone, anche qui la voglia di ballare prende in un attimo!
Cheerleader – Omi
Ok, lo so, questa canzone è datata, ma che ci volete fare, io su certe cose arrivo sempre dopo. Con Counting Stars, i One Republic sono balzati ai primi posti dei miei “preferiti” di marzo, sia perchè mi piace molto la melodia, sia perchè mi piace particolarmente il testo.
“Everything that kill me makes me feel alive” (letteralmente: tutto ciò che mi uccide mi fa sentire vivo), è una frase che ultimamente ho sentito particolarmente mia
Counting Stars – One Republic
Canzone datata 2014, rimbalzava nelle radio la scorsa estate, eppure rimane una di quelle canzoni che a distanza di tempo ancora ascolto volentieri, proprio come è successo qualche giorno fa. Mi affido alle parole del testo, che spiegano esattamente come ho vissuto l’ultimo periodo:
ho affilato le unghie / chi mi capisce mi raggiunge o lo fa quando sarò arrivato al dunque / 
non posso più aspettare di accontentare chiunque se tanto so che non ci riuscirei comunque”   
 
Ghemon – Adesso sono qui 
Quali canzoni hanno caratterizzato il vostro marzo?
Stay tuned!
By | 2016-10-17T16:35:14+00:00 marzo 27th, 2015|Music|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.