Oggi Cucino Io: la marmellata di fragole.

Sono sempre stata una patita delle fragole.

In realtà di tutti i frutti rossi, ma per le fragole ho sempre avuto una sorta di venerazione. L’ultima volta che sono andata a Merano ho mangiato la miglior marmellata di fragole della mia vita. Rigorosamente fatta in casa, per nulla dolce, asprina al punto giusto. Non so come sia possibile, ma non mi è mai venuto in mente di provare a farla.

Va a capire.

Invece qualche giorno fa ho avuto come un’illuminazione: ci provo. Perchè provare è l’unico modo per imparare, perchè alla fine, quanto mai potrà essere complicato? E quindi, armata di tanta, tantissima pazienza, di vasetti, coperchi, fragole, zucchero e pectina, mi sono messa a cucinare.

AVVERTENZE!

  • Rispetto alla ricetta originale, io ho usato meno zucchero di quello previsto perchè il sapore troppo dolce non mi piace. Essendo la prima volta che mi cimentavo nella “sacra arte della marmellata fatta in casa” (cit.), ignoravo totalmente che mettendo meno zucchero la marmellata diventasse molto più liquida, e per liquida intendo un bel brodino. Buono, ma sempre un brodo era. Quindi: usate la pectina. Si trova al supermercato, nel reparto dolci, si chiama Fruttapec 2:1 e ne va usata 1 busta per 1 kg di frutta e 500 gr di zucchero. E’ praticamente indispensabile per la buona riuscita della vostra marmellata.
  • Sterilizzate i vasetti nei quali riporrete la vostra marmellata: fate bollire una pentola d’acqua e lasciateli ammollo per circa 20 minuti, coperchi compresi.

Ed ora ecco la ricetta!

INGREDIENTI:

2 kg di fragole mature
600 gr di zucchero di canna
2 bustine di Fruttapec 2:1
1 limone

PROCEDIMENTO:

  • pulite bene le fragole levando loro il picciolo, lavatele e lasciatele asciugare per bene
  • mettetele in una grande casseruola e aggiungete il succo del limone precedentemente spremuto e qualche cucchiaio di zucchero (circa 3/4 cucchiai)
  • lasciate marinare per almeno 2 ore in un luogo fresco e asciutto
  • versate le fragole in un pentola di acciaio, aggiungete il Fruttopec, lo zucchero e iniziate a far cuocere a fuoco vivo girando di tanto in tanto. Non saprei dirvi i tempi di cottura, che vanno dai 40 ai 60 minuti in cui comunque dovrete controllare la marmellata, ecco perchè vi servirà un bel pò di pazienza. In ogni caso vedete voi la consistenza della marmellata.
  • togliete la marmellata dal fuoco e iniziate a riempire i vasetti. Una volta riempiti, chiudeteli e metteteli a testa in giù per 1 ora.
  • Applicate sui vasetti un’etichetta indicante la data di preparazione
  • Conservate la marmellata in un luogo fresco e asciutto, una volta aperta riponetela in frigo
  • Distribuite e mangiatene tutti!

WhatsApp Image 2017-04-06 at 10.15.25

 

Stay tuned!!

Credits: Luisa Cuomo

By | 2017-04-06T10:44:08+00:00 aprile 6th, 2017|Food|4 Comments

4 Comments

  1. franci aprile 8, 2017 at 1:50 am - Reply

    che ricordi che hai rispolverato. io la marmellata la facevo sempre con nonna quando ero piccola, cioè io leccavo solo la cucchiaia, però diciamo che la aiutavo. Ora non facciamo più niente in casa, abbiamo perso anche il rito di fare la salsa in casa, peccato!

    the smell of friday ☕

  2. Luna aprile 10, 2017 at 12:04 pm - Reply

    Io con le marmellate sono un disastro. E’ che ho poca pazienza quindi mi annoio subito nel prepararle. Se però ne hai fatta a go go e me ne regali tipo 1 Kg non la disdegno affatto sappilo. ;P
    Bacione bellezza e buon inizio settimana! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

  3. Lavinia In The Wonderland aprile 10, 2017 at 10:09 pm - Reply

    Le fragole sono in assoluto il mio frutto preferito!!!! Non sai che pagherei per assaggiarla!
    http://www.laviniainthewonderland.it/le-tisane-bellezza-andreini-linea-depurap-7/
    Baci,
    Lavinia In The Wonderland

  4. Francesca aprile 13, 2017 at 9:53 am - Reply

    deve essere buonissima questa marmellata 🙂

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.