Desiderata.

Desiderata.

Procedi con calma tra il frastuono e la fretta, e ricorda quale pace possa esservi nel silenzio.

Per quanto puoi, senza cedimenti mantieniti in buoni rapporti con tutti.

Esponi la tua opinione con tranquilla chiarezza, e ascolta gli altri: pur se noiosi e incolti, hanno anch’essi una loro storia. Evita le persone volgari e prepotenti: costituiscono un tormento per lo spirito.

Se insisti nel confrontarti con gli altri, rischi di diventare borioso e amaro, perchè sempre esisteranno individui migliori e peggiori di te.

Godi dei tuoi successi e anche dei tuoi progetti.. Mantieni interesse per la tua professione, per quanto umile: essa cotituisce un vero patrimonio nella mutevole fortuna del tempo.

Usa prudenza nei tuoi affari, perche il mondo è pieno d’inganno. Ma questo non ti renda cieco a quanto vi è di virtù: molti sono coloro che perseguono alti ideali e dovunque la vita è piena di eroismo.

Sii te stesso. Soprattutto non fingere negli affetti. Non ostentare cinismo verso l’amore, perchè, pur di fronte a qualsiasi delusione e aridità, esso resta perenne come il sempreverde.

Accetta docile la saggezza dell’età, lasciando con serenità le cose della giovinezza.

Coltiva la forza d’animo, per difenderti dalle calamità improvvise. Ma non tormentarti con delle fantasie: molte paure nascono da stanchezza e solitudine.

Al di là di una sana disciplina, sii tollerante con te stesso. Tu sei figlio dell’universo non meno degli alberi e delle stelle, ed hai pieno diritto di esistere. E, convinto o non convinto che tu ne sia, non v’è dubbio che l’universo si stia evolvendo a dovere.

Perciò sta in pace con Dio, qualunque sia il concetto che hai di Lui. E quali che siano i tuoi affanni e aspirazioni, nella chiassosa confusione dell’esistenza, mantieniti in pace col tuo spirito.

Nonostante i suoi inganni, travagli e sogni infranti, questo è pur sempre un mondo meraviglioso.

Sii prudente.

Sforzati di essere felice. 

(Manoscritto del 1692 trovato a Baltimora,
nell’antica chiesa di S.Paolo)

2ea113a1c6611184e519b1c148adc4f2

Stay tuned.

By | 2017-06-08T10:20:25+00:00 giugno 8th, 2017|Diary, Inspiration|3 Comments

3 Comments

  1. vitadicasaillatorosa@libero.it giugno 8, 2017 at 3:26 pm - Reply

    Questa ce la regalò la maestra l’ultimo giorno della quinta elementare…. Stampata su un cartoncino…. Che emozione rileggerla, non ci pensavo più ormai! 🙂

  2. Elisa giugno 9, 2017 at 11:16 am - Reply

    A me l’aveva regalata il parroco per la Cresima. Ce l’ho ancora appesa in un quadretto nella mia vecchia cameretta a casa dei miei.
    È sempre bello rileggerla. E farne tesoro.

    https://feelgoodfeelblue.blogspot.it

  3. Francesca giugno 23, 2017 at 6:58 pm - Reply

    bello questo post!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.